🚚 Livraison gratuite pour les commandes supérieures à 35 € en Italie et 70 € en Europe

Collection: Tendre

Thé dont les feuilles ont été soumises à un processus d'oxydation en les plaçant dans un environnement très humide et à température contrôlée. C'est cette phase qui détermine de manière décisive les caractéristiques finales du thé noir, qui se distingue des thés verts et blancs non oxydés précisément par le processus d'oxydation. Choisissez parmi des thés noirs purs ou mélangés à différentes épices et saveurs.

Vous pouvez choisir entre des thés noirs d'origine unique ou des mélanges spéciaux . Découvrez les caractéristiques de nos lignes .

11 produits

Tè Nero: Proprietà e Benefici

A cosa fa bene il tè nero? Il tè nero, ottenuto dalle foglie ossidate della Camellia sinensis, contiene sostanze benefiche per l'organismo, in particolare le teaflavine e le tearubigine, polifenoli derivanti dall’ossidazione delle catechine naturalmente presenti nel tè. Vediamo quali sono le principali proprietà del tè nero.

  • Proprietà antiossidanti: il tè nero è ricco di polifenoli, in particolare teaflavine e tearubigine, noti per le loro proprietà antiossidanti, sebbene tali proprietà siano più rilevanti nei polifenoli contenuti nel tè verde, ovvero le catechine. I polifenoli contrastano l'azione dei radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento cellulare e di diverse malattie.
  • Salute cardiovascolare: il tè nero può contribuire a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari grazie alla presenza delle teaflavine che, con il loro potere antiossidante, riducono l'ossidazione del colesterolo LDL ("cattivo"). Si tratta di un meccanismo di prevenzione molto importante perché quando il colesterolo LDL si ossida diventa una sostanza viscosa che aderisce alle pareti interne dei vasi sanguigni, riducendo così il passaggio del flusso sanguigno. I flavonoidi presenti nel tè, come le teafalavine del tè nero e le catechine del tè verde, aiutano a ridurre l’accumulo del colesterolo LDL e quindi a perevenire le malattie cardiovascolari.
  • Proprietà stimolanti: il tè nero viene infuso ad alta temperatura (95-100°C) e per un tempo maggiore (4-5 minuti) rispetto ad altri tipi di tè. In queste condizioni viene estratta una maggiore quantità di caffeina dalle foglie rispetto ad altre tipologie di tè che vengono infusi a temperature inferiori e per minor tempo. Ecco perché il tè nero viene considerato uno stimolante fisico, particolarmente adatto a colazione per iniziare la giornata con una buona carica. Il tè nero può quindi essere un’alternativa salutare al caffè.
  • Funzione cognitiva: Oltre alla caffeina, il tè nero contiene la L- teanina, un aminoacido che favorisce il rilassamento e migliora la funzione cognitiva. La combinazione di caffeina e L-teanina ha un effetto stimolante della concentrazione, mantenendo comunque il corpo in uno stato di calma.
  • Proprietà riscaldanti: il processo di ossidazione a cui sono sottoposte le foglie di tè nero ha l’effetto di smorzare il “fattore freddo” della medicina tradizionale cinese, presente invece nel tè verde. Ecco perché il tè nero è particolarmente adatto per le persone di costituzione corporea fredda in termini di medicina tradizionale cinese. 

Tè Nero in foglie: la Qualità migliore

È importante notare che la qualità del tè nero può variare notevolmente. Per ottenere i maggiori benefici, è consigliabile scegliere tè nero in foglie di alta qualità da fonti affidabili. In particolare il tè nero sfuso di alta qualità contiene maggiori quantità di teaflavine rispetto al tè nero di basso grado: queste sostanze sembrano avere un effetto positivo nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. È possibile notare la presenza di teaflavine osservando la tazza di tè nero infuso: se il tè è di buona qualità è possibile distinguere un anello giallo-oro sul contorno della tazza, indicatore della presenza di teaflavine. Una tazza di tè nero in bustina di bassa qualità risulta invece di colore marrone scuro opaco, senza la presenza di tali riflessi.

Lapsang Souchong: il primo Tè Nero della Storia

Il tè nero è stato scoperto per caso in Cina nel XVII secolo. Il primo tè nero della storia è il celebre Lapsang Souchong originario della zona dei monti Wuyi nella provincia del Fujian. La leggenda narra che una notte alcuni soldati dell’esercito cinese si riposarono sulle foglie di tè appena raccolte e accumulate dentro ad una fabbrica. La mattina seguente le foglie di tè ormai ossidate avevano assunto un pessimo odore e per non buttarle via un contadino decise di arrostirle con la legna di pino per mascherare il cattivo odore: nacque così il Lapsang Souchong con il suo distintivo aroma affumicato.

Successivamente, come abbiamo raccontato nell’approfondimento dedicato alla storia del tè, gli inglesi intrapresero la coltivazione del tè in India (prima in Assam e poi nel Darjeeling) dopo aver inviato il botanico Robert Fortune in Cina in qualità di spia per apprendere i metodi di coltivazione del tè. Dopo i primi esperimenti fallimentari, a partire da metà del 1800 gli inglesi avviarono la produzione industriale di tè nero in India basata su metodi meccanizzati e si resero presto indipendenti dalla Cina per soddisfare il loro fabbisogno interno di tè.

Tipi di Tè Nero

Dopo aver visto quali sono le origini del tè nero, vediamo ora quali sono i principali tipi di tè nero.

  • Tè nero Aromatizzato: tra i tè neri aromatizzati non possiamo non citare l’Earl Grey, un grande classico che con il suo aroma al bergamotto è diventato protagonista dell’afternoon tea in stile inglese. Sempre più popolare anche in Occidente, il Masala Chai indiano è una miscela di tè nero e spezie della tradizione ayurvedica, spesso bevuto con latte e zucchero per ottenere il famoso Chai Latte, bevanda dolce e cremosa ideale per fare il pieno di energia.
  • Tè nero Darjeeling: nel Darjeeling si produce quello che viene chiamato lo Champagne dei tè. I tè prodotti in questa zona dell’India, dove i giardini si trovano ad alta quota ai piedi dell’Himalaya, sono rinomati per la loro delicatezza ed eleganza. Lasciati conquistare dal tè Darjeeling Muscatel proveniente da agricoltura biologica in vendita online sul sito di Dhyāna Tea.
  • Tè nero Assam: nella regione dell’Assam, caratterizzata da vaste aree pianeggianti attraversate dal fiume Brahmaputra, si produce circa la metà del tè prodotto in India. Il tè Assam si distingue per il suo carattere corposo e le note maltate. Prova il Tè Assam e Vaniglia disponibile sul sito di Dhyāna Tea: ricco di gemme dorate e pezzetti di vaniglia, è una vera golosità.
  • Tè nero Nilgiri: il Nilgiri è una zona montuosa del sud dell’India dove le coltivazioni di tè si trovano a quote molto elevate. Essendo più vicini all’equatore, qui le piante di tè germogliano tutto l’anno, anche se i raccolti migliori sono quelli invernali dei mesi di gennaio e febbraio: questo tè è chiamato Nilgiri Frost e lo trovate in vendita online sul sito di Dhyāna Tea.
  • Tè nero Nepalese: il mercato del tè nepalese è emerso solo negli ultimi anni dato che in passato i tè del Nepal venivano venduti con la denominazione Darjeeling, vista la viicinanza tra le due zone. Come nel Darjeeling, anche in Nepal le coltivazioni di tè si trovano ad altissima quota alle pendici dell’Himalaya. Qui le condizioni climatiche sono ideali per lo sviluppo di tè con aromi unici. Sul sito di Dhyāna Tea hai la possibilità di trovare due tè neri nepalesi di altissima qualità: il Nepali Handrolled Tips Tea dal giardino di Jun Chiyabari e il Nepali Golden Tips Tea dal Sakhejung Tea Garden, entrambi provenienti da coltivazioni biologiche nella regione di Ilam.
  • Tè Ceylon: il tè si sviluppò sull’isola di Ceylon (oggi Sri Lanka) negli anni 1870, dopo che un parassita distrusse le piantagioni di caffè che all’epoca ricoprivano tutto il territorio. Si iniziò quindi a coltivare il tè e il successo fu immediato dato che il clima dell’isola è ideale per lo sviluppo di queste piante. Le condizioni climatiche favorevoli unite alla fertilità dei terreni concorrono a creare un dalle caratteristiche uniche. Il tè Ceylon è apprezzato in tutto il mondo per il suo gusto raffinato, il suo aroma intenso e il suo colore brillante.

English Breakfast Tea: la Classica miscela di Tè Neri

Se invece stai cercando la classica miscela di tè neri ti suggeriamo di assaggiare l’English Breakfast Tea in vendita online sul sito di Dhyāna Tea. La nostra versione di English Breakfast in foglie proveniente da agricoltura biologica, è molto raffinata: accanto alle note maltate del tè Assam e quelle speziate del tè Ceylon, riuscirai a distinguere la delicatezza del tè Darjeeling.

Meglio Tè Nero o Verde?

Quale scegliere dunque tra tè nero e tè verde? A livello sensoriale e degustativo il tè nero è più intenso, corposo e riscaldante, quindi si beve più spesso nelle stagioni fredde durante la colazione o la merenda pomeridiana. Il tè verde invece, con i suoi sentori più freschi ed erbacei, è più leggero e può essere maggiormente associato alle stagioni primaverile ed estiva. Non esiste comunque una regola assoluta ed inoltre sono entrambe bevande benefiche per la salute. Seguite quindi il vostro istinto che sicuramente vi guiderà nell’esplorazione dell’affascinante mondo del tè.

Fonti: “Black tea: health notes”; “Tea and cardiovascular health” da teaguardian.com.